Spunti e Virgole | scandinavian home
57
archive,tag,tag-scandinavian-home,tag-57,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.1,menu-animation-underline,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

42m² di accenti grigi e miele

Continuamo il viaggio nelle piccole case, piccoli gioielli nascosti tra i palazzi che si affacciano dalle proprie finestre su città e paesaggi. Ancora una volta ad aver attirato la mia attenzione è una casa svedese nel cuore di Gothenburg, luminosa e bellissima. Un palazzo del 1910 in cui sono stati ricavati due locali e mezzo di assoluta calma e tranquillità.

Questa scatola bianca di soli 42 metri quadrati è ottimizzata negli arredi per ottenere, attraverso uno spazio d’ingresso organizzato, una zona living principale ariosa e dinamica. Perfetta per cucinare, leggere o accogliere ospiti.
Vi ho incuriosito? Entriamo allora!

Togliamoci le scarpe (è così che si fa qui al nord) e percorriamo il corridoio rivestito in legno in cui sono stati ricavati gli armadi e una nicchia per sedersi quando è il momento di prepararsi o uscire.

Proseguiamo poi scoprendo nel vivo il cuore di questa casa. Un’ambiente unico, spazioso e accogliente che vede al suo centro un grande tavolo, perfetto per intrattenere amici e parenti.
I lunghi e freddi inverni svedesi possono essere combattuti solo stando al caldo, magari trascorrendo una piacevole serata in compagnia. Per questo anche la cucina, compatta per non rubare inutile e prezioso spazio, si apre sul resto della stanza.
Il divano, diviso dalla zona cucina con una stretta parete, è una piccola isola felice, un porto in cui approdare dopo una faticosa giornata lavorativa, magari in compagnia di un buon libro e dell’immancabile plaid.

Ogni angolo di questa casa è pensato e sfruttato al centimetro, utilizzando le poche dimensioni a disposizione in maniera sapiente e discreta. Bianco per mimetizzare, raccogliere ed illuminare, bianco ma con accenti grigi, il calore del legno di alcuni arredi ed il vitaminico e bellissimo color “miele speziato” – protagonista del 2019 che abbiamo già visto insieme qui; e poi ci sono i materiali, ricchi di texture sia nel lino che nel cotone goffrato, e di riflessi sul pouf in velluto.

La camera da letto altro non è che lo spazio per dormire, concentrata dietro una porta a doppia anta, forse più simile a quella di un armadio. Confortevole ed intima, è praticamente perfetta per riposare lontani da distrazioni.


Fotografie di Alvhem

Concludiamo con il bagno, uno spazio di servizio semplice ma dotato di tutto il necessario. Piastrellato su tutta l’altezza delle pareti e arredato in linea con i colori e lo stile del resto della casa. Piccolo, ma ancora una volta dimostrazione di come una corretta progettazione renda vivibili anche le superfici più esigue.

Con gli occhi ancora pieni di amore, aspetto ansiosa di sapere se anche a voi è piaciuta così tanto. 😉

Continue Reading

Un appartamento dark

Spazi dark per questo appartamento scandinavo che ha scelto come tema conduttore proprio il colore nero.
Vi ho presentato la stylist protagonista di questo progetto con il precedente post dedicato alle cucine, si tratta di Lotta Agaton, una talentuosa interior svedese che mi ha fatta rapiamente innamorare del suo lavoro.

Il nero, lo sappiamo, è uno dei colori cardine di questo 2018. Va usato senza paura, cominciando dalla biancheria da letto, passando per la tavola (piatti e posate nere sono protagoniste di moltissime nuove collezioni), ma soprattutto, come abbiamo già visto, con una cucina black o pitturando una o più pareti di casa.
Questa tonalità intensa e profonda è presente e predominante anche in ogni stanza di questa particolarissima abitazione svedese. Siete curiosi? Entriamo insieme.

Lo sfondo nero del muro si amalgama con tutto quello che gli si sovrappone in livelli. Mobili e oggetti sembrano emergere da questa macchia nera, illuminati e definiti solo dalla luce che entra dalla finestra e da un pavimento in legno più chiaro.

Unico accento di colore in questa casa mono-nota, le piante, rigogliose e vive in questo spazio silenzioso, e qualche raro elemento verde come, ad esempio, le bottiglie e la poltroncina nella camera da letto o la lampada smeraldo accanto al tavolo nella cucina.


Fotografie di Lotta Agaton

Un luogo che sembra uscito da un ricordo, polveroso e sfocato. Una casa che si muove nella penombra e vive attraverso punti luce, l’odore intenso della carta delle riviste e gli scricchiolii del parquet. Un appartamento misterioso che, come tutte le cose misteriose, affascina e stupisce chi l’osserva.

Chi l’ha detto che per essere accogliente una casa debba essere chiara?

Continue Reading

La semplicità di 40m²

Buon lunedì, dopo aver trascorso la scorsa settimana in montagna, siamo tornati nella piccola casa al caldo!
Come già accennato, quella prima e tutt’ora nostra casetta al fresco ci piace molto e non passa settimana (o quasi) in cui non saliamo a trovare i genitori di Andrea che abitano al piano di sopra e ci fermiamo lì per la notte. Questa volta però, merito del tempo a disposizione, ho realizzato con un po’ di dispiacere quanto sia stata trascurata negli ultimi anni in cui ci siamo trasferiti a Lugano e di quanto avrebbe bisogno di maggiori attenzioni e perchè no, anche di qualche piccolo rinnovo.
Lasciato quindi il computer nella borsa, mi sono rimboccata le maniche e nei ritagli di tempo ho cominciato la grande manovra di repulisti e pulizie. Siamo solo all’inizio, sia chiaro, ma un nuovo progetto è stato aperto e vorrei che per l’inverno fosse a buon punto!

Questa settimana niente distrazioni, rigo dritto e mi metto sotto nel tempo libero per scrivere e recuperare tutti i post in programma, a cominciare proprio da questo “little home tour” che sono sicura vi piacerà.
Ormai, completamente sopraffatta dalle case di piccole dimensioni come la mia, ho scelto di adottarle come tema d’ispirazione e di condivisione sul blog. Vivere in uno spazio ristretto non è sempre semplice ma permette di eliminare a cuor leggero il superfluo e soprattutto evitare l’accumulo e il disordine di cui si ha tendenza in una casa grande.
Quindi cos’aspettiamo? Entriamo insieme in questa casa scandinava di soli 40m², piccola sì, ma tanto tanto bella!
Azzerato ogni colore, ne risulta uno spazio living con ampia cucina a vista spazioso e pulito, filtrato da un piccolo ingresso a corridoio ed una camera intima e luminosa a parte.
Questa scatola bianca, illuminata da un lungo balcone che costeggia la zona giorno, riduce al minimo arredo e decorazioni ricavando tra la cucina e il divano del soggiorno un ampio spazio centrale. Un appartamento progettato ad arte affinchè gli spazi siano continui, coerenti ma allo stesso tempo ben distribuiti tra loro.
A spezzare l’abbondante uso di colore bianco c’è qualche tocco di nero, grigio e color sabbia. Una poltrona in pelle, tappeti in iuta e fresca biancheria in lino sul letto e sul divano.

Simply_1e2

Simply_3e4

Simply_6e10

La semplicità che si nasconde tra queste mura è fatta di coesione tra le tonalità e i materiali; tinte neutre che si amalgamano negli arredi, nei tessuti e perfino nelle stampe dei quadri. Porte e pareti armadio che si mimetizzano come fossero muri, pavimenti che scompaiono diventando sfondo di un arredamento fatto di pochi ma ben pensati pezzi e di una cucina di carattere che sfrutta la vicinanza con il tavolo come ulteriore piano di supporto e di lavoro. Una casa che insegna a sfruttare bene uno spazio ridotto ma soprattutto a concentrarsi sulla funzionalità senza per forza sacrificare l’estetica!

Simply_9e8

Simply_11e12Fotografie di Alvhem

Che ne dite?! Non è bellissima? 🙂

Continue Reading

Un rifugio di soli 27m²

Ci vorrà ancora qualche giorno prima di potervi mostrare il materiale raccolto a questo Fuorisalone 2017, devo prima di tutto fare ordine nei miei pensieri e capire quale sistema adottare per potervi raccontare al meglio la mia esperienza a Milano.

Nel frattempo voglio però mostrarvi questa minuscola e meravigliosa casa di soli 27m² .
Come sempre la piccola casa ha tantissimo da imparare dalle abitazioni piccoline come lei, dove dettagli, scelte cromatiche e piccoli trucchi per tenerla in ordine sono assolutamente indispensabili.
Il rischio che si corre quando si ha una casa compatta, infatti, è proprio questo – lo spazio è sempre insufficiente e basta davvero pochissimo per darle un aspetto maldestramente disordinato. Ma per fortuna esistono moltissimi esempi da cui prendere ispirazione e a cui rubare qualche brillante idea. 😛
Questo gioiellino scandinavo, ad esempio, una tela bianca arricchita da sprizzi di colore e pezzi vintage che la rendono unica e a tratti retrò. Sintetizzabile in unico grande spazio, diviso solo dalla piccola zona d’ingresso e un bagno, ma con una cucina sorprendentemente ampia, perfetta per chi ama cucinare o non vuole rinunciare ad organizzare qualche cena in compagnia, e che diventa, assieme alla sala da pranzo, il fulcro centrale della casa.
La zona living, invece, frontale all’ingresso ed esattamente a metà tra la zona notte e la cucina, è delimitata da un tappeto persiano e comprende un piccolo divano color melanzana, arricchito da due cuscini color mattone e rosa cipria, tinte contrastanti ma che si amalgamano perfettamente tra loro e alla tinta calda del legno presente su tavolo, sedie e sui ripiani della libreria. Ma prima di uscire da qui, un’ultima punta di colore caratterizza questo spazio ed è data da una serie di supporti che, sfruttando la scanalatura del muro, permettono di disporre ed esporre quadri, vinili e libri; una scelta intelligente che consente di modificarne la disposizione in ogni momento, alternando tonalità più neutre ad altre più accese e già presenti in casa.

Tutto il resto non è che sfondo, si ammorbidisce di tinte chiare come il bianco e il grigio, gioca con i contrasti e mimetizzandosi infonde forza alle zone più conviviali di questo splendido, contenuto, rifugio.

MA1

MA2

MA3

MA4e5

MA6

MA7

MA8

MA9e10

MA11

Continue Reading

Green everywhere

Oggi voglio portarvi a curiosare in questa meravigliosa casa green, dove le diverse declinazioni di verde diventano oggetto di arredo, trasformandosi nel filo conduttore dell’intero appartamento.
Pareti, divano, sedie, ovviamente piante e perfino l’oggettistica si dipinge di note smeraldo, eppure ciò che ne risulta è una casa in piena armonia, di forte semplicità e carattere. Un rifugio audace che sfonda le barriere del pregiudizio sul colore per trattenerne solo l’aspetto più bello e autentico.
Mani esperte hanno giocato sulla tela di queste stanze, alternando sapientemente il colore pieno del verde a quelli neutri del bianco, beige e legno chiaro. Spazi green sì, ma che respirano e lasciano respirare!

Un appartamento svedese che si allontana dai clichè delle case scandinave bianche, pur mantenendone l’aspetto caldo e tradizionale. Giochi di luce e ombra che conferiscono alla tonalità scelta per il muro infinite sfumature, mutabili nelle stagioni ma anche nelle diverse ore del giorno. Forse è proprio tempo di cominciare a considerare di più il colore! 😛

13e14

1e2

15e16

5

3e4

6e7

8

9e10

13e14

Fotografie di Jonas Ingerstedt per Folkhem
Continue Reading