Spunti e Virgole | interior design e ispirazioni per la casa
37
home,paged,page-template,page-template-blog-centered,page-template-blog-centered-php,page,page-id-37,paged-15,page-paged-15,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.1,menu-animation-underline,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive
[rev_slider alias="blog-slider"]

November Updates

E con la bellezza di una settimana di ritardo, eccomi con gli updates di Novembre.
Vi chiedo scusa se ultimamente non sono molto presente, i giorni stanno volando velocissimi e sono a Bologna per problemi familiari che mi tengono spesso fuori casa.
Ovviamente il Natale mi sta passando accanto senza che io nemmeno me ne accorga, la piccola casa di Lugano è ancora scarna di addobbi ma ho moltissime idee per quando finalmente settimana prossima tornerò, non vedo l’ora!
Adoro questo periodo dell’anno, mi lega a tantissimi ricordi e tradizioni che anche crescendo continuo a rispettare (nel limite del possibile). Di solito mercatini, decorazioni, cioccolate calde o vin brulè e film a tema natalizio la fanno da padroni, ma ahimè quest’anno purtroppo è tutto slittato e sono in super ritardo.
Per prima cosa, appena mia mamma rientrerà a casa, provvederemo subito insieme ad addobbare la casa qui, abbiamo scelto per il secondo anno consecutivo di tirare fuori l’albero bianco e le decorazioni color pastello acquistate lo scorso anno da IKEA; in secondo luogo useremo dei fiocchi di neve fatti ad uncinetto per decorare le finestre e infine qualche simpatico e storico soprammobile che distribuiremo qua e là.
E voi come state decorando casa? Avete già cominciato? So che la tradizione vorrebbe che proprio in questi giorni si cominciasse, ma credo che il tempo sia troppo poco per non iniziare prima e godersi la propria casa in festa.
Prestissimo vi mostrerò e parlerò meglio delle idee che ho intenzione di adottare per la piccola casa, tutta un’altra storia rispetto a Bologna. Ho scelto colori naturali e neutri, una lanterna grigia chiara comprata la settimana scorsa durante una fuga all’IKEA e delle luci con palline in cotone dello stesso colore (che potrei anche decidere di lasciare dopo le feste), alcuni alberelli innevati faranno capolinea sul tavolo, mentre una stella intagliata nel legno atterrerà sulla porta d’ingresso; e per concludere, il progetto diy di questo Natale, una ghirlanda scovata su Pinterest che dovrò costruire con corda e cartoncino nero.

Tornando a noi, Novembre è sicuramente il mese che ogni anno scorre molto più veloce di quanto dovrebbe; se non ci fosse Instagram a ricordarmelo, potrei quasi dire di averlo saltato completamente. In quei giorni non sono riuscita nemmeno a leggere i miei giornali preferiti ma, per fortuna, mi sono dedicata molto alla cucina e ai dolci con risultati ottimi che vale proprio la pena di ricordare.
Ah, stavo per dimenticarmi, a Novembre è arrivato anche il nuovo comodissimo e bellissimo divano e ha fatto capolinea sulla libreria il vaso a cactus firmato Serax! Come dimenticarmene?

5e6

3e4

1e2

Per il momento direi che è tutto, non resta che tuffarmi in questo dicembre avanzato e lasciare che mi travolga! A presto 🙂

Continue Reading

33m² di puro amore

Prima di tutto, scusate l’assenza! Alcune commissioni mi hanno portata a prolungare la mia fuga bolognese.
Vi sembrerà che io stia trascurando il blog ma non temete, se anche non ho il tempo fisico per scrivere un nuovo articolo, tutto mi serve per raccogliere idee e materiale per i miei ritorni.

Oggi voglio parlarvi di una bellissima e minuscola casa, che in soli 33m² è riuscita a concentrare e centrifugare l’atmosfera scandinava a me tanto cara. Ovviamente il colore predominante è il bianco, arricchito da contrasti metallici e qualche dettaglio nero ammorbidito dal colore verde acqua, presente sulla parete della cucina nella sua variante più tenue e su cuscini e lampada della scrivania in toni più decisi e scuri.
Ad impreziosire il tutto ci sono ovviamente, udite udite, le piante! Elemento al quale non potrei mai fare a meno e che si ripresenta sempre nelle mie scelte per il blog. Nonostante non siano l’elemento centrale di questa mini-casa, diventano comunque importanti nei loro vasi o accuratamente appese, contribuendo così ad armonizzare l’appartamento.

Per chi come me vive in una piccola casa, sa quanto può essere difficile ottimizzarne lo spazio senza esagerare nel riempirlo. Spesso bisogna scendere a compromessi, tenendo sempre a mente le dimensioni o sostituendo e alternando oggetti tra loro. Insomma, vivere in una casa dalle misure ridotte finisce per diventare un vero e proprio state of mind, ovviamente con i suoi lati positivi, infatti, permette di raggiungere con pochi passi e con le giuste ed oculate decisioni uno spazio continuo e proporzionato.
In questo la piccola casa sta ancora lavorando ed è bello potermi confrontare con uno spazio dalle idee così chiare e dal gusto così deciso. Io ne sono totalmente innamorata e voi? 🙂

1

3

4-e-12

6

8-e-9

10

11

pianta

Continue Reading

Piante impossibili: ecco la mia top 5

Avere un gatto comporta almeno un milione di vantaggi ma senza ombra di dubbio ha anche qualche piccolo svantaggino. Ad esempio, per un’amante delle piante come me, non poterle collocare dove voglio o non poterle scegliere in piena autonomia, è sicuramente un immenso sacrificio.
In effetti ad Agata piacciono molto, soprattutto quelle verdi e dalle foglie tenere, aspetta che io mi allontani per devastarle completamente, riducendole in arbusti spogli nel giro di pochissimo tempo e senza alcuna pietà.
Detto questo, come ben sapete, sono riuscita ugualmente a riempire la mia vita (e la casa) di amiche verdi, molte delle quali pungenti (chissà come mai…) e poco appetitose. Ovviamente mi capita di fantasticare su altri tipi di piante, certune non smetteranno mai di essere in cima alla mia lista dei desideri, anche se, per il momento, ho dovuto senza indugio mettermi il cuore in pace.

Vi ho più volte parlato di come le piante siano tema di arredo, possano scaldare il cuore della casa e darle personalità. Alcune di queste sono diventate un vero e proprio tema ricorrente su Pinterest, il fiore all’occhiello di moltissime immagini a cui io stessa faccio riferimento. Ora come non mai comprare una pianta equivale a comprare un pezzo di design, ed è proprio per questo che affiancare al proprio divano una pianta piuttosto che un’altra può stravolgere la connotazione che vogliamo dare a quella stanza.

Per quel che mi riguarda saprei esattamente cosa mettere nella piccola casa, quindi eccovi di seguito la mia personalissima top 5 delle piante che desidero ma che non posso avere!

1. Pilea Peperomioides

“Della famiglia delle Urtacaceae, la Pilea è una sempreverde che sopporta temperature fino ai 10°C, quindi in inverno è meglio tenerla in casa accanto noi. Arriva dalla Cina e non è molto popolare in Italia, riprodurla però è facilissimo, basta trovare un amico che la possegga per farsi dare un piccolo rametto che messo in vaso radicherà in un baleno. Preferisce una dimora ombreggiata ad una abbronzatura diretta, non le importa in che terreno facciate affondare le sue radici, acido o alcalino che sia, e non ha grandi esigenze idriche: ricordatevi di bagnarla quando il terreno non sarà più umido e crescerà dandovi molte soddisfazioni.”

pilea-peperomioides

2. Monstera Deliciosa

“Della famiglia delle Araceae, la Monstera proviene dalle foreste tropicali del Guatemala e molto diffusa nella zona compresa dal Messico al Canale di Panama. Questa pianta può crescere in altezza sino ai 20 metri e possiede foglie molto grandi, larghe dai 50 cm al metro. Non sopporta la luce diretta dei raggi solari, ma ha bisogno di molta luce. La sua temperatura ideale, essendo una pianta da appartamento, è di circa 20 °C. Resiste anche a temperature più basse ma non sotto i 12 °C. Si riproduce facilmente per talea, preferibilmente immergendo lo stelo con poche foglie in un contenitore pieno di acqua. Nelle piante d’appartamento è raro che la Monstera deliciosa fruttifichi.”

monstera

3. Ficus Lyrata

“Della famiglia dei Ficus, il Ficus Lyrata proviene dalle zone tropicali dell’Africa dove produce frutti, non commestibili, che difficilmente si presentano sulla pianta coltivata in appartamento. Si tratta di un arbusto sempreverde che in natura raggiunge le dimensioni di un albero mentre gli esemplari coltivati in vaso si mantengono di dimensioni inferiori ai due metri. Predilige posizioni molto luminose, anche se è consigliabile esporre le piante alla luce viva solo gradualmente, per evitare antiestetiche scottature. Si tratta di piante da coltivare esclusivamente in appartamento, poiché necessitano di temperature minime superiori ai 12-15°C. Da marzo a settembre va irrigato spesso, evitando gli eccessi ed attendendo sempre che il terreno asciughi leggermente tra un’annaffiatura e l’altra.”

ficus-lyrata

4. Areca Chrysalidocarpus Lutescens

“Palma che appartiene alla famiglia delle Brassicaceae, originaria del Madagascar e di alcune isole della Tanzania. Questa pianta dell’Areca può raggiungere i due metri di altezza anche se in vaso, presenta vari fusti chiamati stipiti e lunghe foglie appuntite e lanceolate di un bellissimo verde scuro brillante separate l’una dall’altra. Quando la pianta è ancora giovane il fogliame spunta e si dirama fin dalla base dello stipite. In natura, o in condizioni favorevoli, produce grandi fiori bianchi e frutti riuniti in pannocchie chiamate noci di betel. Favorisce gli ambienti caldi e luminosi, con un esposizione al sole possibilmente indiretta e una temperatura non inferiore ai 20-25 gradi.”

areca

5. Eucalyptus Cinerea

“Albero sempreverde che cresce rapidamente anche sotto forma di cespuglio; appartenente alla famiglia delle Myrtaceae, famiglia che solo in Australia e Tasmania conta oltre 700 specie di eucalipto, ma ve ne sono altre anche in Nuova Guinea, Indonesia e Filippine. Oggi vengono anche coltivati per produrre fronde da destinare al mercato dei fiori recisi, grazie alla resistenza e al loro fresco profumo sono perfetti per decorare la propria casa. Può raggiungere anche l’altezza di 25 metri ma si adatta molto bene anche alla coltivazione nei piccoli giardini, dove può essere mantenuto all’altezza di circa due metri con opportune potature. L’albero fornisce una leggera ombra e si presta anche a arricchire le composizioni floreali con le sue foglie di colore grigio-azzurro.”

eucalipto

Continue Reading

Moodboard di Novembre

Il primo fine settimana di Novembre è appena terminato ricordandoci che aspetto abbiano le giornate uggiose e bagnate. Devo dire che dopo un Ottobre che ci ha regalato tantissime ore di sole e un caldo inaspettato, ho accolto con entusiasmo questo week-end all’insegna del brutto tempo, con un clima decisamente più incline a quello invernale.
Come avrete capito dalla piccola casa, il grigio è un colore che amo molto, ed essendo un po’ gazza ladra amo molto anche la sua variante argentata.

Per una che come me veste troppo spesso di nero, il grigio è sempre una valida alternativa, un passepartout per tutte le occasioni; perfetto con quasi tutti i colori ma soprattutto di incredibile aiuto quando tutti i neri dell’armadio sembrano essere diversi e inaffiancabili tra loro. Conoscete la situazione?
Per me indossare colori a volte è faticoso, ho molti vestiti estivi colorati, anche diverse camicie e magliette, che abbino però solo con pantaloni, gonne e scarpe rigorosamente nere.
La mia scostanza con i colori è un grosso limite, lo so, e proprio per questo motivo ho scelto come colore sfondo per il mio appartamento proprio queste tonalità neutre. A volte mi viene voglia di esagerare con un po’ di colore, ma prima di farlo devo sempre tenere a mente come da un giorno all’altro questa temporanea passione possa trasformarsi in intolleranza.

1

2

ILB interieur - keuken in loft te Wijnegem

4

5

6

7

La moodboard grigio-metallica di questo mese rientra quindi nella mia confort-zone, un modo alternativo per lasciarvi qualcos’altro di me. 🙂

Continue Reading

FULLVIKTIG: la nuova collezione limitata firmata IKEA

Ieri, 3 Novembre, IKEA ha lanciato la sua nuovissima e limitatissima collezione dal nome FULLVIKTIG.
Ovviamente non ho perso occasione e nel pomeriggio mi sono affrettata ad andare nel negozio di Lugano per vederla dal vivo e toccarla con mano. Già dalle primissime immagini comparse in rete la collezione prometteva molto bene, ad attirare le mia attenzione erano state soprattutto le ceramiche che, senza alcuna delusione, si sono confermate davvero bellissime.

Ma ora parliamo un po’ di questa collezione, nata dalla ormai consolidata collaborazione tra IKEA e Doi Tung Development Project in Thailandia, un progetto grazie al quale gli artigiani a nord del paese riescono a garantirsi un reddito.
La collezione comprende tazze da tè, caraffe, piatti e barattoli modellati a mano, a questi si aggiungono runner e tovagliette, plaid e fodere per i cuscini artigianali, senza dimenticare la delicata carta fatta a mano (anche sotto forma di block notes e scatole regalo), il tutto rigorosamente sui toni del grigio e del corallo.

“Il ricordo all’artigianato artistico tradizionale e alle risorse locali ha contribuito notevolmente al miglioramento delle condizioni di vita delle persone nella regione del Doi Tung, a nord della Thailandia.”

1

3

4

2

5

6e7

8

Cos’altro aggiungere? Prodotti artigianali di qualità, belli e che aiutano a sentirsi meglio 🙂

Continue Reading

October Updates

Ottobre è ufficialmente terminato, probabilmente portando con se anche le belle giornate e il caldino che ci ha accompagnati fino ad un paio di giorni fa. Sono tre giorni che litigo con fazzoletti e naso che cola e questo per me significa che il freddo ha fatto la sua entrata trionfale e temo non ci abbandonerà per qualche mese.
La fine di Ottobre è per me un’occasione per celebrare il primo mese sul blog, è bellissimo essere finalmente riuscita ad applicarmi in questo sogno. Sono successe tante cose in questi 31 giorni, la mia autostima è cresciuta molto iniziando questo progetto, con l’appoggio delle persone che fanno parte della mia vita ed immergendomi in questo mondo ancora nuovo ma pieno di sfumature incredibili. La piccola casa di Lugano lentamente cresce, la wishlist si allunga e i progetti di riordino si accavallano; insomma tutto regolare, no?
Novembre sono certa sarà altrettanto interessante ma per il momento voglio imprimere su queste pagine alcuni scatti di Instagram che ho condiviso con voi, tra cui la Biennale di Architettura di Venezia, il brunch di domenica scorsa, Agata sul nuovo tappeto IKEA della cucina, una delle mie consuete letture mensili e la più piccola tra le nuove arrivate verdi della casa. Ah, stavo per dimenticare il mio bomber rosa, colore che vi avevo annunciato (qui!) sarebbe stato tormentone della mia mezza stagione e che oggi ho ufficialmente messo a riposo. 🙁

1

2

3

Adesso è tempo di dare spazio a maglioni caldi, serate sul divano, ma soprattutto a colori più morbidi e consoni alla stagione fredda. Ve ne parlerò presto 🙂 che Novembre abbia inizio!

Continue Reading