Spunti e Virgole | interior design e ispirazioni per la casa
37
home,paged,page-template,page-template-blog-centered,page-template-blog-centered-php,page,page-id-37,paged-13,page-paged-13,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.1,menu-animation-underline,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive
[rev_slider alias="blog-slider"]

Ristorante Italy a Copenaghen

Tra le immagini presenti nella moodboard postata lunedì, oltre alla meravigliosa illustrazione con le casette di Emily Isabella, ce n’è una in particolare che voglio approfondire qui con voi. Si tratta di una foto del nuovo e bellissimo ristorante aperto a Copenaghen il cui nome, dato dalla cucina che vene proposta ai clienti, dovrebbe farci onore. Si tratta infatti di Italy, un locale nel cuore della capitale danese che offre la cucina di casa nostra in un ambiente caldo e scandinavo.
Progettato dal noto studio NORM.ARCHITECTS, un team che ha scelto come sede proprio la stessa Copenaghen e vanta incredibili collaborazioni con clienti del calibro di Kinfolk Magazine e Cofoco, a cui dobbiamo proprio la realizzazione dello stesso; un progetto con un’estetica unica e semplice, e l’ambizione di aver creato ancora una volta uno spazio sorprendente, funzionale ed esteticamente durevole.

Come in ogni ambiente scandinavo che si rispetti, anche questa volta diventa fondamentale la presenza del legno, ampiamente usato al piano superiore del ristorante, sia su pavimento che arredo, mentre al piano inferiore si scorge quasi esclusivamente nelle sedie, oltre che sulla scala che collega i due piani. Una scelta intelligente e acuta che rende il piano terra, con il piccolo negozio di prodotti alimentari, i tavoli disposti lungo un’unica fila e il bancone del bar, un luogo di maggiore flusso e di soste più brevi. Il piano sopra, invece, acquisendo calore con la matericità del legno e con la diversa disposizione dei tavoli, favorisce soste più tranquille e di conseguenza lunghe.
Il colore ‘teal’, una tonalità bluverde media e satura che prende il nome da un uccello, è il filo conduttore tra i due piani; acquisisce e conferisce carattere allo stesso tempo, sia affiancandosi appunto al legno, sia al pavimento a mosaico bianco e nero e al giallino pallido della pareti al piano inferiore.

Sicuramente un posto da appuntarsi e in cui andare in occasione di un viaggio in Danimarca. Per adesso visitiamolo virtualmente insieme e, considerata l’ora, peccato non poterci sedere anche a mangiare qualcosa. 🙂

1e2

3e4_

5e6

7e8

9e10_

11e12

13e14

15e16

17e18

Continue Reading

Moodboard di Febbraio

Nuovo mese, nuova moodboard. Ovviamente Febbraio è un mese dal clima e dal temperamento ancora invernale (questo in particolare è iniziato sotto la pioggia) ma di certo, rispetto a Dicembre e Gennaio, porta con se il primo lontano bagliore di primavera. Lo sentite anche voi? Forse perchè ci abbona quei due giorni che lo rendono un mese insolitamente rapido, forse proprio perchè precede Marzo o forse perchè semplicemente tutto intorno a noi comincia a celebrare la bella stagione facendoci tornare voglia di caldo e di giornate più lunghe.

Giacche, giacconi, sciarpe, non vedo l’ora di riporre tutto dentro gli armadi. L’inverno mi piace molto, ma ora sento proprio il bisogno di abbracciarmi a temperature più miti e clementi. Forse è il raffreddore a parlare al posto mio!
Sono una persona fisicamente resistente (di solito) ma questa volta pizzicore al naso e mal di gola hanno colpito anche me, così da ieri cerco di restare al caldo con copertina e propoli. Per domani conto di essere di nuovo in forma, devo pareggiarmi con diverse faccende e questa è la settimana giusta per farlo.

Gestire un blog significa anche sperimentare e non fermarsi mai davanti alla prima soddisfazione, per questo con le mie scarse competenze grafiche, ogni modifica o miglioramento è frutto di tentativi e di lavoro celato dietro nervoso e momenti di rassegnazione. A volte sarebbe comodo il supporto e aiuto di Andrea, ma lui cerca di restare ai margini della faccenda e mi invita ad arrangiarmi (nonostante i miei capricci…).
Comunque, tornando a noi e al motivo per cui sono qui oggi, sotto tutto questo sproloquio vedrete la moodboard del mese in una nuova veste, più compatta, dove le immagini sono legate l’una all’altra come in una catena.
Se avete voglia, consigli e pareri sono sempre ben accetti. 🙂 Buon lunedì a tutti!

Moodboard_Febbraio

Continue Reading

January Updates

Saluto ufficialmente Gennaio anche qui sul blog con le foto di Instagram che più hanno caratterizzato questo mese. Un gennaio turbolento che, tra compleanno e impegni sparsi qua e là, è volato via velocissimo (lo so, mi sembra che tutti gli ultimi mesi stiano volando velocissimi).
Ricercare un lavoro appagante non è assolutamente facile e spesso mi ritrovo ad essere spronata da chi mi sta accanto ad osare di più sulle mie competenze per riuscire ad infondere maggiore fiducia, soprattutto a me stessa. Sono letteralmente bloccata e anche se quello che studio e faccio nel privato vorrei che un giorno diventasse la mia occupazione a tempo pieno, per adesso non rimane che un progetto acerbo che matura lentamente insieme alla mia autostima. Così, il problema economico persiste, mi arrangio con lavoretti che ovviamente una volta tornata alla piccola casa non mi lasciano che qualche soldino, ma continua a spaventarmi l’idea di incappare in un posto di lavoro come quello avuto in precedenza la scorsa estate, prima che nascesse Spunti e Virgole, un progetto personale che ha fatto risorgere in me moltissimi nuovi stimoli.
Ora, sempre più lontana dal 2016, voglio raggiungere un livello di soddisfazione personale e professionale adatto alle mie capacità, allontanando tutti i cattivi pensieri. I sacrifici ovviamente non mi spaventano ed è proprio grazie a loro che ho avuto modo di accrescere ogni mia consapevolezza negli ultimi quattro mesi.
Ora, non voglio annoiarvi con barbosi discorsi, ma gennaio, si sa, come primo mese dell’anno porta con se riflessioni e nuovi obiettivi che mi sembrava giusto chiarirmi e discutere; alla fine questo blog nasce soprattutto per fare chiarezza nel disordine della mia vita! 🙂

Jenuary_4

Jenuary_3

Jenuary_2

Jenuary_1

Continue Reading

Colore del 2017: GREENERY

greenery-banner

Lo scorso mese finalmente Pantone ha annunciato il suo attesissimo colore per l’anno 2017, si tratta come già saprete di una rinfrescante e rivitalizzante tonalità. Il verde in questione, che prende il nome di Greenery, vuole essere prima di tutto simbolo di un nuovo inizio, una tonalità giallo-verde fresca e sapida che, come scritto dalla stessa azienda, evoca i primi giorni di primavera, quando i verdi della natura rivivono e risorgono dopo il lungo e freddo inverno. Colore del fiorente fogliame e dei rigogliosi spazi aperti, Greenery invita i consumatori a fare un respiro profondo e ossigenarsi.

Greenery si riferisce ad una natura neutrale; più le persone sono sommerse dalla frenetica vita moderna, più hanno in se l’innato desiderio di immergersi nella bellezza fisica e intrinseca del mondo naturale.
A livello globale questo cambiamento si riflette nella vita quotidiana attraverso la pianificazione urbanistica, l’architettura, il design e lo stile di vita; insomma, una tonalità presente in tutto il mondo, simbolo emblematico della ricerca di vitalità e delle proprie personali passioni.

Pantone_Color_of_the_Year_Greenery_Color_Formulas_Guides_Banner

Inserire questo colore nelle case sarà molto più semplice di quanto crediate, molte di noi non dovranno che metterlo in risalto neutralizzando gli altri colori o raggruppando e raccogliendo nello spazio veri e propri angoli green. Sto parlando di portare dentro ai propri appartamenti delle vere e autentiche oasi, scegliendo con cura le proprie amiche verdi di cui vi prenderete cura da ora in avanti con luce, acqua e amore.
Scegliete senza paura dove collocare i vasi con le piante, nel farlo sceglierete anche il posto dove vorrete stare insieme a loro, probabilmente accanto ad una comoda poltrona o vicino ad una finestra che scostando le tende farà entrare i raggi del sole; e se questo non dovesse bastare, obbligatevi a trascorrerci almeno un’ora al giorno, in compagnia di un un buon libro o sfogliando una rivista, coccolando il gatto o bevendo una tazza di tè, guardando un film o ascoltando la musica. Questo è lo spirito di Greenery, portare ovunque la natura, usare il tempo per coltivare o portare avanti i propri interessi e non solo per scomodi e stressanti doveri; finite quel libro che avete cominciato da tempo, cucinate quella torta di cui vi avete trovato la ricetta o iniziate, proprio al centro del vostro salotto, quel corso di yoga che avete scoperto online e quando potete uscite, vedete gente e camminate all’aria aperta. 🙂

1e2

3e4

Ovviamente la piccola casa adotta questa filosofia da tempo: luce, colori neutri e una famiglia di piante in continua espansione. Ma tante sono le soluzioni che potrete adottare per dare risalto al brillante verde delle votre tenere piantine!
Se siete pronti ad abbracciare questo nuovo modo di vedere le cose intorno a voi, rallentando e volendovi più bene, ecco gli indispensabili per rendere perfetto ed accogliente il vostro piccolo momento di serenità casalinga.

Wishlist_Greenery

1, 2, 3 e 4. H&M / 5 e 6. H&M / 7. IKEA / 8. Coin / 9. Normann Copenhagen / 10 e 11. Maisons du Monde

Continue Reading

Details: le maniglie in pelle

Per molti di noi la casa dei sogni è una vera e propria conquista, fatta di grandi o piccoli desideri che nel tempo ci fanno raggiungere i traguardi desiderati. Spesso siamo costretti a stare in una casa piena di difetti che cerchiamo di mascherare per riuscire a tollerarne meglio gli spazi e, molte volte, per quanto impegno e volontà ci si metta, siamo limitati da contratti d’affitto o dimensioni ridotte.
Come più volte detto, quest’anno sarà il secondo anno che vivo con Andrea in questa minuscola casa e nonostante i suoi infiniti difetti, è cresciuta moltissimo dandomi anche tantissime soddisfazioni. Forse la casa perfetta non esiste, ma esiste la capacità di rendere unica la propria casa!
Partendo dal presupposto che con una casa in affitto i grandi cambiamenti sono esclusi, conviene quindi accettare velocemente che i rivestimenti non si possono cambiare, perciò rassegnatevi al vostro pavimento e piastrelle della cucina o bagno, quelle sono e quelle rimarranno (a meno che non siate disperati al punto da chiedere l’approvazione del padrone di casa e intendiate accollarvi l’intera o parziale spesa).
Ma non disperate, la casa è piena di insidie nascoste e punti che potrete valorizzare nel tempo, il lavoro non è mai finito e ci si può sempre migliorare, raggiungendo con la giusta calma incredibili risultati.

Abbiamo già ampiamente affrontato il discorso piante (e non crediate che su quelle io abbia finito) e una piccola parte di quel vasto mondo dedicato alla decorazione, parlando del mio amore per la biancheria e in particolare di come ormai non si possa fare a meno di un ampio copripiumino in lino nelle proprie camere da letto. Ricordate? Ve ne parlavo qui. Tra l’altro io sto ancora cercando quello perfetto per me!
Bene, oggi voglio parlarvi di un altro incredibile trend, qualcosa che a molti sembrerà insignificante e trascurabile quando, invece, sono proprio i piccoli dettagli a creare la giusta armonia nello spazio. Parliamo di maniglie ovviamente, si proprio loro, presenti in cucina, bagno e perfino nella camera da letto… sono un po’ ovunque e troppo spesso banali e di poco carattere. Conoscere il problema? Per chi non ama le ante dei propri armadi, ovunque essi siano, esistono un numero molto vasto di pomelli e maniglie che potrebbero farvi cambiare idea e tra queste emergono, facendosi spazio nel web, quelle in cuoio.

5e6

3e4

Calde al tatto e dalla forte personalità, più le userete e più saranno belle, tirando fuori con l’usura la loro essenza naturale.
Potrete scegliere tra diverse tonalità, dalla pelle più scura fino a quella più chiara e meno trattata, passando anche da alcuni colori che, a mio parere, fanno perdere lo spirito di questo materiale; lo stesso vale per le borchie, disponibili in argento, oro e nero. Etsy, come sempre, offre la possibilità di personalizzarle secondo il proprio gusto e secondo le proprie esigenze, realizzandole anche su misura: tra i vari rivenditori vi suggerisco LeatherEU.
Se l’idea vi alletta e state prendendo in considerazione l’ipotesi di un piccolo restyling, vi lascio qualche immagine con gli accostamenti che preferisco! 🙂

7e8

 

Continue Reading

Green everywhere

Oggi voglio portarvi a curiosare in questa meravigliosa casa green, dove le diverse declinazioni di verde diventano oggetto di arredo, trasformandosi nel filo conduttore dell’intero appartamento.
Pareti, divano, sedie, ovviamente piante e perfino l’oggettistica si dipinge di note smeraldo, eppure ciò che ne risulta è una casa in piena armonia, di forte semplicità e carattere. Un rifugio audace che sfonda le barriere del pregiudizio sul colore per trattenerne solo l’aspetto più bello e autentico.
Mani esperte hanno giocato sulla tela di queste stanze, alternando sapientemente il colore pieno del verde a quelli neutri del bianco, beige e legno chiaro. Spazi green sì, ma che respirano e lasciano respirare!

Un appartamento svedese che si allontana dai clichè delle case scandinave bianche, pur mantenendone l’aspetto caldo e tradizionale. Giochi di luce e ombra che conferiscono alla tonalità scelta per il muro infinite sfumature, mutabili nelle stagioni ma anche nelle diverse ore del giorno. Forse è proprio tempo di cominciare a considerare di più il colore! 😛

13e14

1e2

15e16

5

3e4

6e7

8

9e10

13e14

Fotografie di Jonas Ingerstedt per Folkhem
Continue Reading