Spunti e Virgole | Wishlist del 2019
2387
post-template-default,single,single-post,postid-2387,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.1,menu-animation-underline,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Wishlist del 2019

All’inizio di ogni nuovo anno si apre una cartella (sul computer o semplicemente in testa) in cui cominciano a salvarsi tutti quegli oggetti che mi piacciono e che vorre portare a casa. Proprio come in un cassetto, solo che invece dei calzini io ci butto dentro una luuuunghissima wishlist di articoli meravigliosi.
Nuovi pezzi mischiati a quelli che da sempre ho nel cuore, sostituiti ad altri, scovati nei cataloghi, su Instagram o visti per caso in qualche negozio. Lo fate anche voi?

Poco importa se alla fine quasi nessuno di questi finirà nel carrello di qualche shop online, all’occorrenza saprò esattamente tra cosa scegliere. Ecco perchè per questo centesimo articolo sul blog (essì, proprio 100) ho deciso di condividere con voi i miei 5 articoli preferiti per questo 2019. Vediamo quali articoli finiranno anche nella vostra lista dei desideri! 😛

1. Le ceramiche da tavola Inka di OYOY

Presentate dall’azienda danese pochissimi giorni fa, non ho potuto resistere dal mettere le tazze in cima a questa lista. Con una “pallina” al posto del classico manico, sono disponibili in tre diverse varianti di colore (rosa, terracotta e bianche) e fanno parte di una serie che comprende anche ciotole e caraffe.

2. Il porta candele Arch in ottone nero di Ferm Living

Lo abbiamo già visto nelle fotografie del catalogo di quest’anno di Ferm Living di cui vi ho parlato; ecco quindi che sale al secondo posto questo scultoreo porta candele in ottone nero. Rafforzato dalla superficie lavorata, diventa supporto decorativo per due candele.

3. Il tagliere Field di Hay

Terzo posto per questo indispensabile accessorio! Un tagliere in legno pensato principalmente per il pane, Field fonde decorazione e funzionalità grazie agli incavi geometrici sul lato superiore che, oltre ad essere esteticamente piacevoli, raccolgono le briciole evitando che si disperdano sul tavolo.

4. Il vaso per i fiori di Lyngby Porcelæn

Metto in penultima posizione questo iconico vaso danese, un pezzo classico ed intramontabile presente in praticamente tutte le case delle più grandi stylist e blogger scandinave (le mie preferite). Porcellane e oggetti di design conosciuti nel mondo con un unico difetto – il prezzo salato!

5. Il cuscino Knot di Design House Stockholm

Chiudo con lui, il morbido cuscino Knot a forma di gomitolo, tanto bello quanto marginale per chi come me ne ha già mille da gestire su un micro divano. Un groviglio di imbottiture rivestite in maglia, disponibili ora in due gradazioni di grigio, rosa, blu scuro e soprattutto senape…tonalità perfetta per la piccola casa.

Come potrete immaginare questa non è che la punta dell’iceberg, una piccola previsione realistica di tutti quegli oggetti che, rientrando in un budget contenuto e con un po’ di fortuna, potrebbero anche riuscire alla fine a diventare miei. D’altronde, la speranza è l’ultima a morire, no?

No Comments

Post a Comment