Spunti e Virgole | Skogsvägen 18
1765
post-template-default,single,single-post,postid-1765,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.1,menu-animation-underline,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Skogsvägen 18

Quando di mezzo ci sono le feste, i parenti chiassosi, una tavola imbandita e sempre qualcuno che mangia, la casa diventa indispensabilmente disordinata e mai sufficientemente grande.
Prima di questo ci sono le enormi e polverose scatole piene di addobbi, i menù sfiancanti e le maratone interminabili per acquistare tutti i regali che, solo una volta terminato l’albero, al comparire dei primi pacchetti sotto e con il frigo già pieno, lasciano posto (per circa 24 ore) al riposo a casa prima della baraonda.

Nei paesi nordici esiste una formula perfetta per questo: l’atmosfera natalizia si diffonde armonicamente nelle case e mentre il resto del mondo è assorbito dalla frenesia, loro rallentano per godersi questo momento magico.
Le abitazioni, già calde e accoglienti di loro, si vestono di pochi ma accurati addobbi e diventano sede di riposo o di serate in compagnia di amici. I pomeriggi liberi si usano per trascorrere tempo in famiglia, facendo i biscotti o terminando di decorare le ultime ghirlande, entrambe attività che sarebbero impossibili nella mia famiglia, a tratti nevrotica e sempre di fretta.

Vi introduco così nel mio Natale, quest’anno contraddistinto dall’assenza di addobbi nella piccola casa, ma arricchito, per fortuna, da tutti quelli nelle altre case.
Superato il primo dispiacere, ho cominciato a raccogliere gli ingredienti per impastare nei prossimi anni la torta del Natale “perfetto” e la casa svedese di cui vi parlo oggi, spartana ma viva attraverso i piccoli gesti lasciati incompiuti e sparsi per le stanze, sembra essere per ora la ricetta più convincente – lontana da tutti i noiosi obblighi che trasformano questo momento dell’anno in un tour de force.

La meravigliosa casa in questione si trova a sull’Isola di Gotland in Svezia, ed è stata recentemente ristrutturata e messa in vendita su Fastighetsbyrån.
Trasformata per gli acquirenti in una sfiziosa vetrina natalizia (con tanto di mobili della collezione nata dalla collaboraz, è caratterizzata all’interno da pavimenti in pietra calcarea in bagni e zone comuni, per le zone private e nei soffitti, invece, da assi in legno di pino non trattato; una combinazione di materiali che culmina il suo contrasto con la vincente posa della cucina in legno sullo sfondo della parete in cemento.

Ma ora è tempo di mostrarvi le immagini di questa casa dei sogni a due passi dal mare che sono certa, proprio com’è successo per me, vi farà innamorare.

Non potevo cominciare l’anno nuovo senza lasciare qui sul blog un ultimo disperato saluto a questo Natale – veloce, evanescente ma sempre e comunque il periodo dell’anno che preferisco.

No Comments

Post a Comment