Spunti e Virgole | Fuorisalone 2017: The Visit_Studiopepe
1115
post-template-default,single,single-post,postid-1115,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.1,menu-animation-underline,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Fuorisalone 2017: The Visit_Studiopepe

THEVISIT_STUDIOPEPE

Per il terzo ed ultimo appuntamento dedicato alle mie tappe del Fuorisalone 2017, ho scelto di parlarvi del più esclusivo degli allestimenti visti in questa edizione – The Visit è visitabile tutt’ora su prenotazione (ma affrettatevi, sarà aperto solo fino al 10 Maggio) in Via Palermo, 1.
Rispetto alle due location di cui vi ho già parlato, la “casa” allestita da Arianna Lelli Mami e Chiara Di Pinto, fondatrici di Studiopepe, è un luogo di raccolta e di scoperta, una vera e autentica abitazione concepita per il Brera Design Apartment.
Il progetto, nato in collaborazione con Matteo Artemisi e Sonia Pravato, mira a mostrare un nuovo modo di vivere gli interni, legato ad un intimità diversa e più timida, a deviazioni che attingono al mondo dell’arte e della moda e si manifestano con la struttura reinterpretata di un appartamento milanese dell’Ottocento, arricchito ed impreziosito nelle stanze da una raccolta di oggetti, alcuni dei quali appartenenti proprio alle stesse creatrici dell’allestimento.
Ad enfatizzare le ampie finestre e il bellissimo parquet a spina di pesce, alti tendaggi pesanti e arredi firmati da grandi maestri come Gio Ponti con Molteni&C, Vittoriano Viganò per Astep, Jean Prouvè con Vitra, Angelo Mangiarotti con Agape Casa ed Ettore Sottsass con Bitossi. Ma non è tutto, tre le molte altre aziende che sono state coinvolte, evidenzio il contributo di Sikkens, leader nei prodotti vernicianti e professionali, che ha curato l’importante e stupenda realizzazione di wall drawing lungo le pareti, incluso quello del bagno.

TheVisit_1e2

WHITE-LINE

“La casa è lo specchio di quello che siamo e tutti noi siamo in costante ricerca ed evoluzione.”
WHITE-LINE

The Visit, o meglio, la visita è un atto che mette in gioco non solo chi ospita o chi viene ospitato, ma prima di tutto il luogo fisico che ospiterà. Aprire la propria casa implica aprire una parte nascosta e privata di se stessi al mondo esterno, portare qualcuno nella propria abitazione significa raccontare la persona che la abita. Per questo, come spiegato dallo stesso Studiopepe, la casa dovrebbe essere piena di oggetti che ci fanno stare bene e frequentata da persone che ci piacciono.

TheVisit_3e4

TheVisit_5e6

TheVisit_7e8

TheVisit_9e10

Nella casa di Studiopepe si entra in punta di piedi e, solo con la curiosità tipica di chi visita e non conosce, ci si fa strada nell’allestimento per scoprire una dopo l’altra le stanze. È un luogo profondo e sincero, in poche parole bellissimo!
WHITE-LINE

“Quando abbiamo pensato ad un progetto nostro per il Fuorisalone abbiamo provato il desiderio di raccontare non tanto un luogo ma un gesto, un rito, quello della visita.
Così è nato The Visit.”
THEVISIT_STUDIOPEPE_LINE
No Comments

Post a Comment