Spunti e Virgole | Capriccetti del 2017
816
post-template-default,single,single-post,postid-816,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.1,menu-animation-underline,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Capriccetti del 2017

Home_BannerDopo due lunghi mesi dall’inizio di questo nuovo anno, anche io sono riuscita a decidermi su quali elementi abbiano la priorità nella lista di acquisti per l’appartamento, da avere entro la fine del 2017. Ad ispirarmi è stata Camilla, la blogger di La tazzina blu, che seguo e stimo moltissimo per essere stata determinante nella scelta di aprire Spunti e Virgole.
Nella piccola casa nulla è ormai più indispensabile, dopo quasi due anni che viviamo qui, io e Andrea siamo riusciti a piccoli passi a crearci la nostra dimensione casalinga, fatta di compromessi e gusti contrastanti che qualche volte scatenano piccole discussioni o proteste nella sottoscritta. Appena entrati nella casa, come ormai già saprete, non sapevamo bene dove ci avrebbe portato questo viaggio e quanto sarebbe durato. Abbiamo dovuto creare da zero questi due locali e mezzo di appartamento, misurandoci con i classici problemi di soldi e la paura di sbagliare tutto. Tante sono state le cose che abbiamo deciso di non scegliere, rimandando temporaneamente l’opzione di alcuni indispensabili, con l’idea nel tempo di sostituirli con qualcosa di più consonsono ai nostri gusti; cominciando dal servizio di piatti e bicchieri che ci è stato dato dalla mamma di Andrea, al divano-letto scomodissimo che ci siamo portati via dalla casa in montagna, alla scelta di due delle quattro sedie attorno al tavolo, acquistate per disperazione nell’angolo delle occasioni Ikea. Essenziali che a dirla tutta non ci sono mai davvero piaciuti e che io ho finito presto per non sopportare (sedie e piatti sono tutt’ora presenti).
Ovviamente ci sono state anche cose che invece abbiamo scelto e acquistato con molto anticipo, prima ancora che la casa fosse libera; tra queste la libreria Tomado collocata sopra al divano, due sedie Ikea Janinge grigie chiare, nate dalla collaborazione con lo studio Form Us With Love di cui abbiamo preso anche il lampadario Unfold dello stesso colore.
Letto, comodini, armadi, mobili, librerie, biancheria e cornici, una casa è costruita di davvero tantissime cose e devo dire che nonostante i lavori di routine che si fanno quando si entra in una casa, la mia tesi di laurea e il lavoro di Andrea, siamo riusciti a non inciampare in acquisti così sbagliati.

Ma è proprio quando tutto sembra essere al suo posto che ci si può dedicare ai dettagli, modificando o sostituendo con la giusta calma ciò che ci ha stancati o non ci ha mai convinti fino in fondo. Piccoli desideri certo, capricci che però possono fare la differenza. Curiosi di conoscere i miei? 😛


⋆ La Eames Plastic Chair
: che andrà a sostituirsi proprio ad una delle due banali bianche.
Non esiste rivale a questa meraviglia del design e mi piace l’idea di un tavolo che si accompagna a sedie diverse tra loro, sia per colore che per stile; perfetta nel suo colore originale “basalt”, un grigio scuro che si abbina a molte altre cose in casa. Ovviamente per il basamento niente legno, solo filo d’acciaio rinforzato e cromato.

Eames_Plastic_Chair


⋆ Il servizio piatti Ikea 365+
: semplice, resistente – praticamente perfetto! Ho scelto lui per sostituire i piatti che abbiamo adesso e che con le loro decorazioni colorate sul bordo stanno cominciando davvero a diventare insopportabili.

Ikea_365+


⋆ La stampa GÅRDSUTSIKTEN dell’illustratrice Mona Johansson
: in vendita sul sito Fine Little Day, è perfetta per l’ultima grande cornice rimasta vuota nel living. Finalmente io e Andrea abbiamo trovato qualcosa che ci metta in accordo sulla scelta, ancora non mi sembra vero! 😀

Fine_Little_Day


⋆ Il copripiumino in fantasia
grid: praticamente nella mia lista dei desideri da sempre. Catsandboys soddisfa alla perfezione questa mia lunga passione, offrendo qualitativamente il materiale perfetto a cui affidare il proprio riposo.

Catsandboys_2


⋆ Un vasetto pensile artigianale
: così il gatto non ci arriva e le piante sono salve! Indispensabile per chiudere una volta per tutte il progetto bagno con il suo angolo green ed una valida scusa anche per allargare la famiglia.

Anne_Black
Non voglio prendermi la libertà di allungare troppo questa lista. Per adesso direi che è tutto! 🙂
E voi cos’avete messo nella vostra?

No Comments

Post a Comment