Spunti e Virgole | Ristorante Italy a Copenaghen
779
post-template-default,single,single-post,postid-779,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.1,menu-animation-underline,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Ristorante Italy a Copenaghen

Tra le immagini presenti nella moodboard postata lunedì, oltre alla meravigliosa illustrazione con le casette di Emily Isabella, ce n’è una in particolare che voglio approfondire qui con voi. Si tratta di una foto del nuovo e bellissimo ristorante aperto a Copenaghen il cui nome, dato dalla cucina che vene proposta ai clienti, dovrebbe farci onore. Si tratta infatti di Italy, un locale nel cuore della capitale danese che offre la cucina di casa nostra in un ambiente caldo e scandinavo.
Progettato dal noto studio NORM.ARCHITECTS, un team che ha scelto come sede proprio la stessa Copenaghen e vanta incredibili collaborazioni con clienti del calibro di Kinfolk Magazine e Cofoco, a cui dobbiamo proprio la realizzazione dello stesso; un progetto con un’estetica unica e semplice, e l’ambizione di aver creato ancora una volta uno spazio sorprendente, funzionale ed esteticamente durevole.

Come in ogni ambiente scandinavo che si rispetti, anche questa volta diventa fondamentale la presenza del legno, ampiamente usato al piano superiore del ristorante, sia su pavimento che arredo, mentre al piano inferiore si scorge quasi esclusivamente nelle sedie, oltre che sulla scala che collega i due piani. Una scelta intelligente e acuta che rende il piano terra, con il piccolo negozio di prodotti alimentari, i tavoli disposti lungo un’unica fila e il bancone del bar, un luogo di maggiore flusso e di soste più brevi. Il piano sopra, invece, acquisendo calore con la matericità del legno e con la diversa disposizione dei tavoli, favorisce soste più tranquille e di conseguenza lunghe.
Il colore ‘teal’, una tonalità bluverde media e satura che prende il nome da un uccello, è il filo conduttore tra i due piani; acquisisce e conferisce carattere allo stesso tempo, sia affiancandosi appunto al legno, sia al pavimento a mosaico bianco e nero e al giallino pallido della pareti al piano inferiore.

Sicuramente un posto da appuntarsi e in cui andare in occasione di un viaggio in Danimarca. Per adesso visitiamolo virtualmente insieme e, considerata l’ora, peccato non poterci sedere anche a mangiare qualcosa. 🙂

1e2

3e4_

5e6

7e8

9e10_

11e12

13e14

15e16

17e18

No Comments

Post a Comment